21-10-2018 - Patrimonio da scoprire - Laboratorio WOODHENGE 14.00-18.00

All'interno della rassegna di laboratori "PATRIMONIO DA SCOPRIRE" oggi andremo a conoscere i monumenti circolari denominati Henges, eretti in Preistoria nei territori dell'attuale Germania e Inghilterra. Stonehenge è solo il più famoso, ne esistono altri e…. non tutti erano in pietra!

Per l'occasione dalle 14:00 alle 18:00 sarà attivo un laboratorio dedicato a Woodhenge, di cui creeremo delle riproduzioni in miniatura di questo fantastico e misterioso esempio di architettura neolitica..... Il Parco sarà aperto dalle 10.00 alle 18.00 con orario continuato per le visite guidate alle tre ricostruzioni di palafitte del Neolitico, Età del rame e del bronzo: gli operatori saranno a vostra disposizione per domande, informazioni e curiosità relative a questo periodo della Preistoria recente e alle innovazioni che l'hanno caratterizzato.

Per partecipare ai laboratori non è necessaria la prenotazione. Chi invece volesse riservare un barbecue e uno o più tavoli nella nostra area pic-nic, potrà farlo contattandoci allo 0438 21230 dal martedì al venerdì con orario 9.30-12.30 o scrivendo a segreteria@parcolivelet.it

 

PER APPROFONDIRE

Gli Henges sono monumenti circolari eretti fra il Neolitico e l’Età del bronzo nei territori dell'attuale Inghilterra e Germania. “Stonehenge” è solo il più famoso, ne esistono altri e…. non tutti erano in pietra!

Ad esempio, a pochi chilometri dalla piana di Salisbury, dove si trova Stonehenge, nel 1925 sono state individuate le tracce di un monumento costituito da cerchi di pali in legno che fu denominato “Woodhenge”.

I reperti ritrovati durante lo scavo hanno permesso di datarlo al Neolitico Medio.

Secondo il suo scopritore era presente una sepoltura centrale, circondata da sei cerchi concentrici di pali, da un fossato e da un terrapieno esterno, con un diametro totale di circa 85 metri.

I pali in legno erano in tutto 168 e di essi oggi rimangono soltanto le buche in cui erano piantati,  alcune profonde fino a 2 metri. Si è stimato che i tronchi di legno utilizzati fossero pesanti fino a 5 tonnellate, ma è difficile capire l’aspetto originale della struttura. I pali infatti potevano essere singoli oppure sostenere dei pali orizzontali o altre strutture monumentali, potevano essere decorati, colorati o intagliati oppure no.

Sia Stonehenge che Woodhenge hanno entrate orientate approssimativamente con l'alba del solstizio d'estate. Si ipotizza, come nel caso di altri henges europei, che potesse trattarsi di luoghi di culto, legati a momenti precisi dell’anno e alla posizione del Sole sull’orizzonte.